I Servizi

Il soccorso sul territorio

Il soccorso pre-ospedaliero, e non il trasporto, è l'obiettivo principale del Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica.
Treviso Emergenza può garantire livelli di intervento sul posto differenziati in base alle necessità cliniche del paziente: assistenza del medico rianimatore, assistenza infermieristica, assistenza da parte di operatori tecnici professionali o volontari.
Il personale infermieristico proviene da reparti di terapia intensiva ed è specificamente preparato per prestare le prime cure ai pazienti.

Il soccorso medico sul posto è riservato ai pazienti in condizioni critiche: riducendo l'intervallo tra l'infortunio e l'inizio delle terapie, può ridurre la mortalità e limitare l'incidenza di esiti invalidanti.
A seconda delle situazioni, il medico può essere inviato sul posto con l'ambulanza, con un'auto attrezzata ("automedica") o con l'elicottero.

Tutti i mezzi hanno a bordo dotazioni sanitarie e tecniche per consentire il supporto delle funzioni vitali, il monitoraggio, l'estrazione e l'immobilizzazione dei feriti.

L'elisoccorso

Nell'ambito del soccorso primario, l'elicottero di Treviso Emergenza ha come obiettivo principale il trasporto rapido sul posto del medico rianimatore, per garantire un tempestivo intervento medico anche ai pazienti che si trovano in località lontane dall'ospedale o difficilmente raggiungibili. Dopo la stabilizzazione delle condizioni cliniche sul posto, l'elicottero consente inoltre di trasportare il paziente non solo all'ospedale più vicino, ma al centro ospedaliero più attrezzato per la patologia in atto, riducendo di molto il tempo necessario per la terapia definitiva.
Grazie alla collaborazione con il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) l'elicottero di Treviso Emergenza è in grado di prestare soccorso ai feriti anche in montagna, con l'impiego delle più avanzate tecniche di recupero.

I trasporti interospedalieri urgenti

Treviso Emergenza , attraverso la Centrale Operativa e le sue strutture periferiche, organizza e gestisce i trasporti interospedalieri urgenti richiesti da tutti gli ospedali della provincia, con ambulanza ed elicottero.

Le ambulanze attrezzate e l'elicottero sanitario consentono di assistere il paziente anche durante il trasporto con dotazioni analoghe a quelle di un reparto di terapia intensiva, garantendo il trasporto in condizioni di sicurezza anche dei pazienti in condizioni molto critiche. Specifiche attrezzatture di bordo consentono anche il trasporto neonatale e pediatrico.

La Centrale Operativa di Treviso Emergenza, in collaborazione con le altre Centrali provinciali, monitorizza la disponibilità dei posti letto di terapia intensiva del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. In caso di richiesta di un ospedale, il medico coordinatore, raccolte le informazioni cliniche, identifica il centro che è in grado di accogliere il paziente ed organizza il trasporto.

L'elicottero di Treviso Emergenza, con a bordo un anestesista rianimatore ed un infermiere professionale, garantisce i trasporti interospedalieri assistiti di pazienti critici da tutti gli ospedali del Veneto Nord-Orientale.

I servizi programmati

Treviso Emergenza è più conosciuta dalla popolazione per i soccorsi urgenti, ma una gran parte del lavoro svolto riguardi i servizi di trasporto, definiti come "taxi sanitario": i ricoveri programmati, i trasporti per visite di controllo ed esami, il servizio per gli emodializzati, la dimissione al domicilio e il rientro all'ospedale di provenienza.
Il servizio informatizzato di prenotazione consente di programmare i servizi e razionalizzare l'impiego dei mezzi dell'ULSS e della Croce Rossa Italiana.

pagina verificata il giorno 17/2/2006