MINISTERO DELLA SANITA'

Direttiva DPS VI / ES-B / 415 - 1999

Definizione d'uso dell'ambulanza di Soccorso per emergenze speciali.

Il DM 20/11/97 nr. 487 (Regolamento recante la normativa tecnica ed amministrativa relativa
alle autoambulanze di soccorso per emergenze speciali) nel punto 1.1 dell'allegato tecnico facente parte integrante del DM medesimo stabilisce che l'ambulanza di Soccorso per emergenze speciali, per le sue caratteristiche dimensionali é destinato ad operare nei centri storici ed in altre circostanze definite dal Ministero della Sanità.

Atteso che detta autoambulanza (tipo A1) ha gli stessi compiti di cui al tipo A ex DM 553/87, divesificandosi solamente in quanto a dimensioni, ed è dotata di tutte le tecnologie ordinariamente utilizzate in relazione ai compiti specifici di soccorso sanitario atteso che per emergenze speciali si intendono quelle urgenze cliniche (o supposte tali al momento della chiamata) che avvengono in situazioni logistiche particolari, di difficile accesso per i normali mezzi di soccorso, questo Ministero di considerare circostanze di utilizzo dell'ambulanza di soccorso per emergenze speciali ex DM 487/97 le seguenti:

Tale mezzo di soccorso deve essere previsto in rapporto al bacino di utenza, in base alla viabilità e deve essere attivato secondo protocolli preventivamente stabiliti dal Responsabile della Centrale Operativa cui fa riferimento il numero unico telefonico nazionale 118 ex DPR 27/3/92.

Si pregano gli assessorati regionali e provinciali alla Sanità di tener conto dei contenuti della presente, portandoli a conoscenza a tutte le strutture impegnate nel sistema di emergenza sanitaria.

 


Questo è un documento proveniente dall'internet server di Treviso Emergenza

AVVERTENZA
Questo non è un documento ufficiale: solo il testo originale è autentico.
Questa è solo una riproduzione a scopo informativo generale: Treviso Emergenza non fornisce alcuna garanzia che sia priva di errori e/o omissioni.