Defibrillatori sugli aerei

Il Ministero della Sanità ha autorizzato con Decreto del 21 settembre 2000 l'impiego del difibrillatore semi-automatico a bordo degli aerei di linea da parte dei capi-cabina che abbiano seguito l'apposito corso di 8 ore (BLS-D) e ed il corso di aggiornamento annuale di 4 ore i cui programmi sono definiti nel decreto stesso;
Oltre a saper utilizzare il defibrillatore, il personale di bordo deve "stabilire un contatto telefonico o in frequenza radio UHF con il cardiologo del centro medico specializzato

Le nostre osservazioni:

  • Ma nel programma era proprio indispensabile stabilire anche gli orari (!!) a cui devono essere trattati gli argomenti? Forse se uno comincia alle 9:00 anzichè alle 8:30 il corso non è egualmente efficace???
  • E chi è il cardiologo del centro medico specializzato?
    Bisogna creare una struttura apposta per questo??
    A qualcuno è venuto in mente che esistono le centrali 1.1.8, che magari sono un po' più coinvolte dei cardiologi in queste cose?
    Siamo in Italia, se dopo tanto si fa una cosa buona bisogna farla malamente...

    Il decreto è pubblicato nella sezione documentazione alla voce legislazione

  • I vostri commenti