VVF001|1.1|0196

Procedure di coordinamento tra Vigili del Fuoco e SUEM


1.0 Campo di applicazione

Il presente protocollo deve essere applicato da tutti gli operatori del SUEM e dei Vigili del Fuoco e riguarda esclusivamente le modalità di coordinamento tra i due Enti.
Non si applica alle operazioni sul posto svolte durante gli interventi congiunti.


2.0 Compiti

2.1 Compiti del SUEM:
l'organizzazione e la gestione del soccorso sanitario in ambito provinciale (DPR 27.3.92, DGR 1705/95)

2.2 Compiti dei Vigili del Fuoco:
l'organizzazione e la gestione del soccorso tecnico urgente (Legge n. 469 del 13.5.61)


3.0 Approvazione del protocollo

Il presente protocollo è stato approvato e sottoscritto in data 1/6/95 da (omissis) in rappresentanza del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e da (omissis) in rappresentanza del SUEM.


4.0 Richiesta di soccorso pervenuta al SUEM

4.1 Informazioni da raccogliere da parte dell'operatore
tipo di evento
telefono del chiamante
località, via, n. civico e riferimenti
dinamica dell'evento, mezzi coinvolti
numero vittime e condizioni cliniche

4.2 Richiesta al SUEM
L'intervento dei Vigili del Fuoco dovrà essere richiesto dall'operatore della Centrale quando dalla chiamata si evidenziano i seguenti casi:

4.2.1 incidenti stradali: feriti incastrati (qualsiasi dinamica d'incidente)
auto fuori strada con passeggeri a bordo
auto fuori strada in assenza di notizie sui passeggeri
scontro frontale tra auto in assenza di notizie sui passeggeri
incidenti con mezzi pesanti (camion, autobus)
incidenti con cisterne
incendio o pericolo di incendio
presenza di sostanze pericolose
4.2.2 altri incidenti difficoltà di recupero del ferito in generale
cadute in pozze e buchi
incidenti all'interno di serbatoi
folgorazioni
feriti incastrati nei macchinari
incidenti con macchine agricole

4.2.3 incendi, esplosioni

4.2.4 crolli

4.2.5 fughe di gas

4.2.6 cadute in acqua

4.2.7 persone chiuse in casa o comunque di difficile accesso


4.3 Attivazione da parte dell'ambulanza
Nei casi in cui la Centrale non ha allertato i Vigili del Fuoco, l'equipaggio dell'ambulanza dovrà richiederne immediatamente l'intervento, per il tramite della Centrale, se una volta sul posto riscontrasse le seguenti situazioni:

4.3.1 incidenti stradali: feriti incastrati
fuoriuscita di carburante / pericolo di incendio
veicoli che trasportano sostanze pericolose
interessamento di linee elettriche
rischio di crollo di pareti, pali, tralicci, etc

4.3.2 altre situazioni: pericoli per i feriti e per i soccorritori
pazienti rinchiusi in casa
pazienti non raggiungibili
pericoli di altro genere

4.3.3 la chiamata deve essere eventualmente demandata alle forze dell'ordine per situazioni quali necessità di lavaggio della sede stradale, rimozione di mezzi che intralciano la circolazione ed in genere per le situazioni che non costituiscono immediato pericolo in atto.


4.4 Modalità per l'allertamento
La richiesta di intervento deve essere effettuata esclusivamente tramite l'interno (omissis) alla Centrale del Comando Provinciale, che provvederà eventualmente all'allertamento dei Distaccamenti.
E' vietato l'impiego della radio per tale scopo.
In caso di richieste di soccorso al di fuori della Provincia la richiesta dovrà comunque essere inviata al Comando Provinciale di Treviso che provvederà ad allertare il Comando competente.


5.0 Richiesta di soccorso pervenuta ai Vigili del Fuoco

5.1 Informazioni da raccogliere da parte dell'operatore
tipo di evento
telefono del chiamante
località, via, n. civico e riferimenti
dinamica dell'evento, mezzi coinvolti
numero vittime e condizioni cliniche


5.2 Richiesta al SUEM
L'intervento del SUEM dovrà essere richiesto dall'operatore dei VVF quando dalla chiamata si evidenziano i seguenti casi:
tutti gli incidenti con feriti
incendi con persone coinvolte
incendi di vaste proporzioni con pericolo per la popolazione
incendi di stabilimenti con lavorazioni a rischio per la liberazione di sostanze tossiche
esplosioni e crolli di fabbricati
apertura porte con presenza di persone che non rispondono alla chiamata
necessità di un presidio a tutela dei soccorritori per interventi di particolare rischio

5.3 Modalità per l'allertamento del SUEM
Per il Comando Provinciale, tramite la linea dedicata della rete 118, digitando il (omissis).
Per i Distaccamenti, esclusivamente tramite 118.
E' vietato l'impiego delle radio del SUEM per tale scopo.
In caso di richieste di soccorso al di fuori della Provincia la richiesta dovrà comunque essere inviata al SUEM di Treviso che provvederà ad allertare la centrale competente.

5.4 Impiego della radio del SUEM
Il SUEM affida al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco due apparati radio operanti sulla propria frequenza, completi di impianto d'antenna, collocati presso la Sala Operativa (apparato (omissis) ) e sull'ambulanza (apparato (omissis) ).

5.4.1 Radio della Sala Operativa
L'utilizzo dell'apparato sarà limitato esclusivamente alle ordinarie necessità nello svolgimento del servizio

5.4.2 Radio dell'Ambulanza
La radio verrà utilizzata esclusivamente:
- per richiedere ulteriori informazioni alla C.O. del SUEM
- per contattare altri mezzi del SUEM che operano nello stesso intervento
- per informare la C.O. del SUEM del rientro in ospedale


6.0 Impiego dell'ambulanza dei Vigili del Fuoco

6.1 Destinazione del mezzo
L'ambulanza dei Vigili del Fuoco è destinata prioritariamente all'assistenza ed al soccorso dei Vigili del Fuoco impegnati in interventi.

6.2 Impiego dell'ambulanza in altri soccorsi
Deve essere limitato ai soli casi in cui:
non vi siano altre ambulanze del SUEM disponibili e
le condizioni del paziente non consentano di posticipare l'intervento
In questo caso il personale dei Vigili del Fuoco sarà tenuto ad effettuare il soccorso sanitario essendo motivato dalla condizione sopra indicata.
Se disponibile, l'automedica del SUEM verrà comunque inviata in supporto all'ambulanza.

6.3 Intervento dell'ambulanza disposto dai Vigili del Fuoco
Qualora i VVF allertino di propria iniziativa la propria autolettiga per assistere il proprio personale impegnato in un soccorso, ne daranno comunicazione alla Centrale di SUEM, al fine di consentire un valido coordinamento in eventuali situazioni di emergenza.
L'ambulanza dovrà mantenere acceso l'apparato radio del SUEM

6.4 Intervento dell'ambulanza su richiesta del SUEM
Quando interviene su richiesta del SUEM, l'ambulanza dovrà mantenere acceso l'apparato radio del SUEM per consentire i contatti con gli altri mezzi del SUEM eventualmente inviati sul posto.
L'ambulanza dovrà inoltre comunicare alla Centrale del SUEM via radio la partenza dal luogo dell'intervento con paziente a bordo.


VVF001|1.0|0196|PR

questo è un documento HTML stampato dall'internet server di Treviso Emergenza
Solo l'originale elettronico è autentico - Le copie stampate devono intendersi per sola consultazione

Copyright Treviso Emergenza - Tutti i diritti riservati